Itinerari:seguendo le orme di Sissi

Un bellissimo tour alla scoperta dei luoghi che hanno segnato la vita  della principessa Sissi!

ITINERARIO.png

Il tour non può che iniziare da Monaco di Baviera, il luogo in cui il 24 Dicembre 1837 nacque Elisabetta Amalia Eugenia di Wittelsbach, meglio conosciuta come Sissi !

Considero Monaco la seconda capitale della Germania, una città che mi ha davvero entusiasmato sia per i monumenti che per l’ospitalità!! P.S. Non potete andarvene senza sorseggiare un boccale di ottima birra!!

monaco-skyline.jpg

Visse la sua spensierata infanzia a pochi chilometri da questa città, nel castello di Possenhofen, nella splendida cornice del lago di Starnberg . Purtroppo il castello non è visitabile ma potrete godervi una gita in barca nel bellissimo lago di Starnberg. In questo luogo Sissi si incontrava con l’adorato cugino Ludwig II, re della Baviera. Famosa è la lettera che Sissi gli lasciò nell’Isola delle Rose in cui ricordava con nostalgia i tempi sereni in cui i due facevano delle belle gite in barca.

{a0daa11e-0824-2f48-4fc8-b86398be50d7}.jpg

Erano molto simili, tutti  e due odiavano sottomettersi agli obblighi che il loro ruolo sociale comportava e questo legame li portò anche morte per certi aspetti similari.

Ludwig dopo essere stato deposto dal trono e dichiarato pazzo fu ritrovato morto nel lago di Starnberg insieme al suo medico curante.

Sissi,invece, dopo la morte del figlio Rodolfo, iniziò a viaggiare molto e non tornò più a Vienna. Proprio durante uno di questi viaggi mentre stava cercando di prendere il battello per Montreaux sul lago di Lemano (comunemente chiamato di Ginevra), fu pugnalata al petto da un’anarchico italiano.Cadde per il colpo d’urto ma si rialzò e continuò a correre verso il battello che stava per partire…una volta a bordo perse i sensi e ahimè non si risvegliò più. Questa è la nostra terza tappa. Triste per la storia ma entusiasmante per i paesaggi che offre. Potete navigare su uno degli storici battelli che collega la Svizzera alla Francia.

cosa-vedere-sul-lago-di-ginevra-80_2316_1596x982

E’ il turno dell’Italia. Il rapporto tra lei e gli italiani è sempre stato ostile per ovvie ragioni politiche, considerava l’Italia il paese dei traditori. Nonostante questo viaggiò spesso in Italia, molte volte in incognito.

Un episodio in particolare la lega all’Italia, un viaggio politico a Venezia in un periodo particolarmente difficile per i rapporti tra gli Asburgo e gli italiani che non gradivano affatto il regime militaristico austriaco.

Venezia-veduta-dal-canal-grande.jpg

Quando la coppia reale arrivò a piazza San Marco, gli unici ad acclamarli furono i soldati austriaci mentre la folla di italiani rimase in silenzio. Il console inglese riferì che :«Il popolo era animato da un unico sentimento, dalla curiosità di vedere l’imperatrice la cui fama di donna meravigliosamente bella è arrivata anche qui»

Una città in cui Sissi si sentiva veramente a casa era Budapest. E’ proprio grazie al suo amore per l’Ungheria e le sue tradizioni che il popolo magiaro viene conquistato dall’imperatrice . In pochi anni Sissi e Francesco Giuseppe diventano re e regina d’Ungheria e ottennero la residenza a Gödöllő, vicino a Budapest, dove visse trascorse molto tempo della sua vita.

Budapest-Header.jpg

Purtroppo Budapest è legato anche ad un tragico episodio della vita di Sissi. La primogenita Sofia, voluta fortemente al suo fianco durante un viaggio nella città, si ammalo’ gravemente e morì, destando un grande senso di colpa nell’imperatrice.

E’ il momento di raggiungere Vienna, la città che ognuno di noi associa a Sissi.

Sissi non è mai stata felice a Vienna e nonostante il popolo la amasse, lei non si è mai sentita a suo agio nella capitale. Colpa della suocera e della società aristocratica che criticava ogni suo comportamento non ritenendola degna di guidare il Paese.

vienna

Sissi, infatti, non era abituata alle regole di corte nonostante fosse di nobile famiglia (la suocera era anche sorella di sua madre) e non doveva neanche essere lei a salire sul trono d’Austria, ma la sorella Nenè. Il destino volle che Francesco Giuseppe si innamorò profondamente di lei e la scelse come sua compagna per la vita.

I due rimasero sempre molto legati, nonostante le svariate fughe di Sissi dall’Austria.

L’unico luogo dell’Austria in cui Sissi si sentiva se stessa era Bad Ischl,vicino ad Hallstatt, il luogo in cui avvenne il fidanzamento con Francesco Giuseppe e dove poteva sentirsi libera di cavalcare e fare quel che più desiderava.

bad_ischl_3286

Il nostro tour finisce qui..grazie ai luoghi che hanno segnato la sua vita, siamo riusciti a ripercorrere la storia di questa donna che in realtà voleva solamente essere una ragazza spensierata tra  le foreste della Baviera…. purtroppo il destino ha giocato sporco con lei…

Silvia♥

Annunci

11 thoughts on “Itinerari:seguendo le orme di Sissi

  1. Sissi era ossessionata dal culto della bellezza e i capelli erano il culmine delle sue ossessioni. La sua chioma era da record: per una statura di 172 cm, Sissi aveva i capelli lunghi alle caviglie e pertanto la sua chioma doveva misurare circa 180-190 cm di lunghezza! Il tempo che gli dedicava era incredibile.Sì era molto infelice.

    Liked by 1 persona

  2. Bellissimo post, mi hai fatto sognare e ricordare i film su Sissi che ho visto con mia figlia!
    E che dire della Baviera e del suo calore? Quando ci sono stata credo nel 1999 ho sentito dire che i bavaresi sono chiamati “i napoletani tedeschi”.
    Stimmt das? 🙂
    Un caro abbraccio,
    Vicky

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...