Safari al Masai Mara – parte 1

Una delle più belle riserve naturali del mondo, un ecosistema unico, un viaggio nel viaggio… finalmente il grande safari che avevo tanto sognato!!

en

SAFARI MASAI MARA - PARTE 1 (69).jpg

Subito dopo l’esperienza allo Tsavo Est ho sentito il bisogno di prenotare un altro safari… volevo riprovare quelle emozioni e ne volevo di più!

Dal briefing del primo giorno in Kenya risuonavano nella mia testa le parole Masai Mara… soprattutto per il modo in cui lo descrivevano… e a questo punto non avevo più dubbi: dovevo andare!!

L’unico ostacolo tra noi e il parco era un volo di 2h30 circa con un piccolo aereo a 12 posti … ma come dico sempre “Tutto quello che vuoi è dall’altra parte della paura”, non potevamo rinunciare solo per questo e così abbiamo prenotato.

Ricordo ancora la tensione di quella mattina, di come mi sono irrigidita quando ho visto il piccolissimo aeroplano… continuavo a ripetermi “Vedrai che ne vale la pena” … ma non mi ispirava fiducia!!

SAFARI MASAI MARA - PARTE 1 (1).jpg

Quello che c’è di buono in me è che nel momento in cui affronto la paura tutte le brutte sensazioni svaniscono lasciandomi sempre dei bei ricordi. Anche quella volta andò così!

Motori accesi. L’aereo inizia a muoversi. Prendiamo velocità e in pochi attimi stiamo già volando!! Il pilota (vestito con jeans e maglietta?? Mentre il copilota in divisa!! Ma?!) tiene lo sportello aperto finchè non ci alziamo in volo ( ma perchèèèèèèè???) poi fortunatamente lo chiude :D.

Pochi minuti dopo siamo sopra le nuvole… felici e rilassati (perlomeno io) sorpresi dal fatto che sia come un volo di linea “normale” ma senza le hostess ( e il bagno) !! E in più sei a tu per tu con i piloti!! E’ stato fantasticoooooooo!! 😀

SAFARI MASAI MARA - PARTE 1 (36).JPG

Dopo circa un’ora di volo veniamo subito ripagati con la vista del monte Kilimangiaro, la vetta più alta dell’Africa nonché uno dei vulcani più alti del mondo con i suoi 5895 m s.l.m., visto da questa prospettiva è davvero molto affascinante!

safari-masai-mara-parte-1-26

Questo volo ci riserva ancora delle sorprese, infatti, durante il primo atterraggio ( si, il primo atterraggio) iniziamo a vedere le potenzialità di questo parco : ci sono zebre e gnu ovunque, il fiume Mara strabocca di ippopotami… e tutto questo lo vediamo dall’alto!!! Non vediamo l’ora di iniziare questo nuovo safari!!

SAFARI MASAI MARA - PARTE 1 (25).jpg

Atterriamo sulla terreno, non ci sono piste, due turisti scendono e in men che non si dica facciamo un inversione a U, prendiamo velocità e siamo di nuovo in volo!! Avete capito bene: ci sono delle fermate nella savana. come se fosse un bus… a seconda di dove si alloggia si scende!! Ahahahah!! E’ stata sicuramente la parte più divertente del viaggio!!

Ci siamo quasi… altri 10 minuti e sarà il nostro turno!! 😀

Atterriamo  e salutiamo i due piloti o meglio il pilota (in divisa) e il ragazzo che ci ha portato fin qui nonostante non sia ancora un pilota ( ecco perchè era vestito in jeans e maglietta)!! Lo perdoniamo, è stato bravissimo!!

Ci attende la nostra jeep!! Finalmente un vero safari come l’ho sempre desiderato!!

SAFARI MASAI MARA - PARTE 1 (30).JPG

Il tempo di raggiungere il nostro Lodge e abbiamo già capito che questi sono i soldi meglio spesi della nostra vita!

Le zebre sono ovunque, ti circondano  e devi pure aspettare che si spostino per passare…gli gnu sono un’infinità tanto che non si vede più neanche il prato…e poi incontriamo subito un leone e un leonessa potendoci finalmente avvicinare fino a pochi centimetri da loro!! Il paradiso!! Non avrei potuto sperare di meglio!!

SAFARI MASAI MARA - PARTE 1 (6).JPG

Ci troviamo al confine con la Tanzania e con il più famoso parco Serengeti, il nome deriva dalle parole Masai, il popolo che lo abita e che permette di farci avvicinare agli animali, e Mara, il fiume che lo attraversa!!

SAFARI MASAI MARA - PARTE 1 (16).JPG

Raggiungiamo le nostre tende, se così vogliamo definirle perchè stavolta sono delle vere tende di lusso con vista sul fiume Mara e sui tantissimi ippopotami che lo abitano, pranziamo e siamo pronti per il nostro safari!!

SAFARI MASAI MARA - PARTE 1 (59).jpg

Usciti dal campo incontriamo subito quattro giraffe  che stanno attorcigliando il collo l’una all’altra… noi ci ridiamo su ma la guida ci informa che stanno lottando per una femmina!! Ahahah!! Finché camminano sono molto eleganti ma in questo caso mi è uscita una sonora risata!! Sono troppo buffe!! Notiamo però che il loro mantello è molto diverso dalle giraffe che avevamo incontrato allo Tsavo…. questa specie viene appunto chiamata giraffa Masai e si riconosce dal contorno seghettato delle sue macchie!! Una volta vivevano in tutta l’Africa ma oggi si trovano solo in Kenya e in Tanzania!! PS Sapete che hanno zoccoli affilatissimi e possono riuscire ad uccidere un leone?? Forse smetterò di prenderle in giro mentre lottano!!

SAFARI MASAI MARA - PARTE 1 (56).jpg

Più in là incontriamo alcune vecchie conoscenze: un famiglia di babbuini, una di facoceri, un branco di  impala e finalmente una novità… le maestose antilopi!!

SAFARI MASAI MARA - PARTE 1 (13).JPG

Iniziamo a costeggiare il fiume Mara che si trova in fondo ad un piccolo canyon… ed ammiriamo i tanti ippopotami e coccodrilli che lo abitano (stavolta gli ippopotami non si nascondono) ma alzando gli occhi dall’altra parte del canyon osserviamo uno dei fenomeni più incredibili della natura: la migrazione degli gnu! In realtà non è la vera migrazione poichè quella avviene nel mese di Maggio ma è uno spostamento di un piccolo gruppo a causa delle strane piogge di Ottobre!! Noi siamo stupefatti nel vedere come questo gruppo si sposti all’unisono vicino al burrone e lasciandosi dietro una scia di polvere … se questo è solo un assaggio cosa si può provare nel vedere la vera migrazione???

SAFARI MASAI MARA - PARTE 1 (62).JPG

Inoltre la guida ci fa notare la perfezione del ciclo della vita in Africa : l’erba durante la stagione delle piogge cresce fino ai 3 metri e gli gnu, i tosaerba della savana, se ne nutrono riducendola a pochi centimetri di altezza ! Ancor più sbalorditiva è il rapporto la quantità di erbivori  (milioni di esemplari) rispetto ai carnivori! Fin’ora abbiamo visto centinaia di zebre e gnu ma solo 2 leoni!! Natura è sinonimo di  perfezione!!

SAFARI MASAI MARA - PARTE 1 (70).jpg

Questo luogo incanta , resteresti per ore ed ore a fissare la vita nella savana senza mai stancarti… mi riprometto sempre che quando andrò in pensione verrò in uno di questi parchi a fare la volontaria!!

Torniamo a noi e alla nostra jeep… giriamo un po’ per queste grandi distese fino ad avvicinarci ad alcuni alberi dove scrutiamo la presenza di alcune zebre… e non solo… nascosta dietro una piccola duna c’è una leonessa in palese assetto da caccia!!

E’ talmente concentrata sulle zebre che nulla al mondo sembra sfiorarla, le zampe fremono dalla voglia di scattare e balzare sopra la preda e il suo sguardo è da brividi!!

safari-masai-mara-parte-1-11

Lo so che è la natura ma io sto quasi piangendo al pensiero che tra pochi secondi una di quelle saltellanti zebrine non ci sarà più (e non sono l’unica) così la guida ci dice di stare in silenzio .. io mi siedo… chiudo le orecchie  (il grido disperato di una zebra sarebbe troppo per me) e rimugino sul perchè le zebre non riescano a vedere la leonessa che è proprio davanti ai loro occhi.. Attendo attendo e…. arrivano i nostri!! Un gruppo di due pulmini da safari si piazza davanti alla leonessa  che sbadiglia e rilassa i suoi tratti… la caccia è andata a farsi benedire o meglio come ha aggiunto la nostra guida “Non aveva veramente fame, altrimenti non avrebbe esitato!!”.

SAFARI MASAI MARA - PARTE 1 (12).jpg

Immagino i pensieri della leonessa ” I soliti umani!” Ahahaha!!

Scampato il massacro è il momento di un rigenerante pasto al Lodge e di una bella dormita!!

Moltissimi altri incontri nella Savana ci attendono!

P.S.ma …. il Masai Mara non è considerata la terra dei leopardi??

Silvia♥

SAFARI AL MASAI MARA – PARTE 2 

Annunci

18 thoughts on “Safari al Masai Mara – parte 1

          1. Mio marito ( ex insegnante) è in pensione; io da giornalista non allineata non ho mai potuto lavorare con continuità tale da spettarmi una pensione.
            Decisi di essere mamma e non pensai alla mia realizzazione profesisonale e son stata “punita” con l’esclusione.
            Posso chiederti, sebbene sia lungo, di leggere questo post relativo al Referendum?
            Son parole di una grande italiano.
            Buona serata!
            https://giardinointeriore.wordpress.com/2016/11/20/la-verita-sul-referendum/

            Liked by 1 persona

  1. È stato interessante e divertente, ma segnalo un po’ di refusi: *ha questo punto, *Serengeri invece di “Serengeti”, *così si può provare invece di “cosa si può provare”, *il fiume Mara trasborda invece di “traborda” – almeno credo si scriva così, ma sono sicuro che non sia trasbordare, che significa “spostarsi da un luogo all’altro”. Credo di averli detti tutti, comunque vale il giudizio espresso all’inizio.

    Liked by 1 persona

  2. Io ho fatto safari al Kruger ed al Chobe e non credo che riuscirò mai a scordarli. Ho presente che si prova a guardare un leone negli occhi..è una scossa di adrenalina infinita e bellissima. Ecco, non credo che avrei avuto il coraggio di salire su quel bus/aeroplanino

    Liked by 1 persona

  3. indovina cosa ti dico?Ho gli occhi stra lucidi dalla gioia nel vedere questi paesaggi! Grazie del volooooo! Domenica ho ri-ri-ri-ri-visto La mia Africa! Ho pensato a te!…per non parlare dell’altro magnifico film “Spiriti nelle tenebre”!!! #iloveafrica !

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...