La Reggia di Caserta

Immaginate di entrare in una dimora storica dell’800 così grande e imponente da poter reggere il confronto con la sfarzosissima Reggia di Versailles…un luogo dove servirebbero occhi più grandi per accogliere tutta la sua bellezza…dove il concetto di infinito prende forma… un luogo che, se esistesse davvero, lo chiameremmo Reggia di Caserta e la troveremmo nella nostra stupenda Penisola….

LA CITTA’ –  DIMORA DEI BORBONI

<

p style=”text-align:right;”>
Giugno 2015

caserta111

Ad un passo da Napoli, sorge la stupefacente Reggia di Caserta, commissionata dal re Carlo IMG_9751di Borbone desideroso di regalare al suo reame una degna sede di governo.

L’intento del sovrano era quello di spostare il centro del regno da Napoli, capitale ritenuta troppo vulnerabile perchè vicina al mare e  facile preda delle flotte nemiche, in un luogo più riparato nell’entroterra.

La pianeggiante Caserta, ai piedi dei monti Tifatimi, era il luogo perfetto!

IMG_9748La costruzione della Reggia inizia nel 1752 e prosegue fino al 1759, anno in cui Carlo III di Borbone lascia il regno di Napoli per assumere la corona di Spagna; da allora in poi l’edificazione subisce un
rallentamento e alcune semplificazioni, tanto che alla morte del suo ideatore, l’architetto Luigi Vanvitelli,  essa è ancora lontana dall’ essere compiuta.

Nonostante ciò è tutt’ora ritenuta l’ultima grande opera del periodo Barocco e conta 1200 stanze, 5 piani ed una superficie di 35.000 mq…

IMG_9759Ho avuto la fortuna di visitarla in una giornata povera di visitatori !! 

Appena arrivati nell’immenso vialone che porta alla Reggia rimaniamo subito impressionati dalla maestosità dell’opera e ci sentiamo davvero piccoli in confronto a questa gigantesca costruzione! 
IMG_9767

Le distanze sono impressionanti…arriviamo all’ingresso che siamo già stanchi e… ancora non abbiamo idea di quel che ci aspetta !! 😉

All’interno è facile perdersi tra i cortili e le sue altissime colonne…per fortuna le indicazioni ci aiutano a trovare la strada giusta!!

La primissima cosa che ci consigliano di visitare è l’enorme parco – giardino della Reggia…solo quello ci porterà via più di 2 ore…

IMG_9761Varcata la soglia del parco ci si prospettano davanti 3 km di prati, aiuole, viali alberati, statue, fontane e dulcis in fundo una vera cascata.

La prima parte, chiamata Giardino all’Italiana, parte dalla Reggia e si estende fino alla sommità della collina dove si trova la Grande Cascata e poco distante il Giardino all’Inglese.

E’ costituito da due viali laterali paralleli contornati da prati e alberi mentre l’asse centrale è costituito IMG_9777da una serie di fontane e vasche collegate tra loro tutte alimentate dall’acqua della cascata!!

La Fontana Margherita, o del Canestro, è la prima fontana che incontriamo, l’unica a  base circolare e circondata da alcune siepi e dalle statue delle Muse, un piccolo teatro che ci apre la strada verso la cascata.

Proseguendo verso nord si IMG_9791incontrano la fontana dei delfini, stranamente chiamata così poiché l’acqua fuoriesce dalle bocche di tre grossi mostri marini che tutto sembrano meno che delfini…  la terza, la Fontana di Eolo, rappresentano il dio che suscita la furia dei venti
contro Enea e i Troiani ed è davvero scenografica ,infatti, la fontana con i suoi porticati sembra quasi una scala semicircolare verso un balcone da cui si tuffa una splendida cascata e… dal quale si può ammirare la Reggia da una prospettiva “da cartolina” !!IMG_9810

Più avanti, la Fontana di Cerere, va a formare sette cascatelle e raffigura la dea della fertilità dei campi, circondata da ninfe , amorini , coppie di tritoni e da due delfini che suonano la buccina, tutte zampillanti d’acqua.

L’ultima fontana è quella in cui è rappresentato il momento in cui Venere implora invano Adone di non andare a caccia, nel tentativo di scongiurare il compiersi del suo tragico destino.IMG_9828
Infine, sotto la grande cascata del monte Briano, delle bellissime sculture in marmo raffigurano Atteone nel momento in cui, tramutato in cervo, sta per essere sbranato dai suoi stessi cani, e IMG_9850Diana, attorniata dalle ninfe, mentre esce dall’acqua.

Per arrivare fin quassù abbiamo impiegato circa 1h e 10 e con le vesciche ai piedi (sul serio) entriamo nel Giardino all’Inglese, caratterizzato da piante esotiche e da un bellissimo lago immerso nella vegetazione dove una statua di Venere è rappresentata nell’atto di uscire dall’acqua…poco più avanti ci inoltriamo in una grotta che sembra provenire da un’altra epoca e racchiude al suo interno delle statue classiche ,colonne e pilastri che ricordano le rovine di un porticato di un antico tempio… avevo la sensazione di trovarmi al di fuori del tempo e dello spazio come se fossi entrata in un luogo che non IMG_9856esiste nelle mappe geografiche…è stato unico..

Ritorniamo alla Reggia (stavolta con la navetta) e saliamo per l’immenso e principesco scalone con a guardia due magnifici leoni in marmo che ci porta agli appartamenti del Palazzo.

E’ inutile dire che ogni stanza è più sfarzosa dell’altra…tutti i soffitti sono ricchi di affreschi…nulla è lasciato al caso…ogni angolo è perfettamente decorato…dei bellissimi lampadari in vetro di murano rendono ancora più affascinanti alcune stanze…IMG_9870

Degna di nota è la Sala del Trono, dorata e luminosa, il luogo dove il Re riceveva ufficialmente e dove si tenevano i balli di corte…una sala grandissima ricca di simboli che rappresentano il regno di Napoli e un bellissimo affresco sulla volta ci mostra il momento in cui è stata posta la prima pietra del Palazzo.

Incredibile la Biblioteca, voluta dalla Regina Maria Carolina, donna raffinata e di cultura, che conserva ancora un’infinità di volumi dell’ ‘800…un vero patrimonio storico….

Le stanze della Regina sono molto curate negliIMG_9897 arredi…davvero impressionante il bagno … specchi veneziani, candele che si accendono ai lati delle specchiere, Venere, Diana e le Grazie dipinte sulle pareti e la preziosa vasca di marmo e oro…una lussuosa vanità dell’ epoca!!!

Tutta questa regalità inizia a darci alla testa perciò è il momento di tornare alle nostre umili vite…con un pizzico di invidia per chi un tempo ha camminato per questi straordinari corridoi…ringraziandoli per aver contribuito all’ampliamento del bagaglio storico e culturale della nostra piccola Italia… che come sempre … ci regala un’infinità di grandi emozioni!!

Silvia♥

Questo slideshow richiede JavaScript.

macchina fotografica

Per le altre foto CLICCA QUI e metti un BEL     thumb-328420_640 alla mia PAGINA FACEBOOK!!

Annunci

7 thoughts on “La Reggia di Caserta

  1. Che meraviglia, sembra di entrare in un altra epoca, è fantastica.
    Le foto sono stupende e la tua descrizione invoglia ancora di più a visitarla.
    Io non sono iscritta a facebook, ma il pollicione te lo metto idealmente 🙂
    Grazie. Ciao, serena notte. Pat

    Liked by 1 persona

    1. Ciao, non credo di ricordare aree attrezzate all’interno del parco…c’è un bar all’ingresso! Eventualmente puoi mangiare un boccone nelle viuzze fuori dalla Reggia…ci sono tantissimi bar e ristoranti!! Comunque controlla sul sito magari mi sbaglio io!! Ciaoooo!!

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...